Immigrazione

A palazzo Marino nasce la consulta rom

Popolazione rom
Popolazione rom

Uno degli aspetti principali che hanno caratterizzato la campagna elettorale condotta da Giuliano Pisapia e che l’hanno poi portato alla conquista della poltrona di sindaco è stata certamente l’idea dell’accoglienza nei confronti delle popolazioni straniere e in particolare di quelle più sfortunate che scelgono di trasferirsi in Italia con la speranza di migliorare le loro condizioni di vita ed è per questo che per cercare di venire in aiuto al nuovo primo cittadino che un gruppo di dodici rom, regolari e irregolari, che vivono a Milano, hanno costituito una consulta per mettere in atto alcune delle azioni da compiere.

Si tratta di un segnale ben preciso che vuole sottolineare la volontà di interrompere la politica attuata dall’ex vice sindaco Riccardo De Corato, principale sostenitore degli sgomberi attuati nel periodo in cui a guidare il capoluogo lombardo era Letizia Moratti ed è per questo che alcune delle ricerche che verranno avanzate sarà lo stop agli alle operazioni di allontanamento degli stranieri e un maggiore utilizzo delle risorse umane messe a disposizione dalla presenza dei rom. I componenti di questa nuova associazione che verrà ufficialmente presentata sabato prossimo sono molto orgogliosi di questa iniziativa e hanno così voluto evidenziare che gli oltre cinquecento sgomberi realizzati negli anni passati non hanno portato a particolari risultati, ma soprattutto al dover sostenere altissimi costi sociali per tutta la popolazione presente a Milano.

Leggi tutto »

Successo per i doposcuola nelle parrocchie milanesi

Doposcuola

Doposcuola

Negli ultimi anni la maggior parte delle scuole effettuano le lezioni anche nel pomeriggio, un’opportunità molto importante per i genitori che non hanno dei parenti vicini a cui affidare i propri figli, anche se questo non sempre avviene per tutti i cinque giorni della settimana e questo spesso costringe spesso a trovare delle soluzioni alternative dove poter lasciare i ragazzi, ma non sempre si tratta di opportunità gratuite.

Sta diventando però un’opportunità sempre più apprezzata la possibilità di effettuare il doposcuola presso alcune delle parrocchie milanesi a cui hanno aderito più di settemila ragazzi che hanno la possibilità di trascorrere il proprio tempo insieme a dei coetanei e di fare anche i compiti che vengono loro assegnati a scuola grazie all’aiuto dei quattromilacinquecento volontari sparsi nelle varie sedi che hanno deciso di dare il loro prezioso contributo. Si tratta di una proposta che può permettere di arricchire anche l’aspetto umano dei vari ragazzi dato che secondo una recente analisi il quaranta per cento dei partecipanti sono di nazionalità straniera, a dimostrazione che non solo il capoluogo lombardo è una città sempre più multiculturale ma che è possibile convivere e andare d’accordo anche se si sono vissute esperienze di tipo diverso.

Leggi tutto »

A Milano si festeggia il capodanno cinese

Capodanno cinese

Capodanno cinese

Negli ultimi anni Milano si è trasformata a pieno titolo in una metropoli multiculturale in cui convivono in un territorio così vasto non solo persone originarie del luogo, ma anche altre che hanno deciso di arrivare qui dall’estero, una scelta fatta in molti casi per poter trovare un lavoro e tra le varie comunità che si sono stabilite nel capoluogo lombardo in modo sempre più stabile c’è certamente quella cinese che è riuscita ad ambientarsi facilmente in una apposita zona che è stata appunto chiamata “Chinatown” in cui sono stati allestiti negozi di ogni tipo di loro proprietà.

Proprio per dimostrare il loro ambientamento milanese i cinesi hanno in programma di festeggiare anche il loro capodanno con un’apposita festa che è stata organizzata per il prossimo 3 febbraio , giorno in cui è previsto l’inizio secondo le loro credenze dell’anno del coniglio che è simbolo nella cultura asiatica di calcolo e fortuna. Lo scopo della manifestazione per i cinesi residenti nella città del Duomo sarà quindi quello di riprodurre, anche se in misura ridotta, i festeggiamenti che avverrranno nella Cina e per sottolineare l’importanza che ha per loro questo evento si è deciso di far terminare l’evento sabato 12 febbraio in una cornice simbolo per tutti i milanesi come Piazza del Duomo.

Leggi tutto »

A Milano il visto si può richiedere online

Cittadinanza Italiana

Cittadinanza Italiana

Uno dei difetti principali di cui viene spesso accusata la pubblica amministrazione in Italia è quello di richiedere una burocrazia troppo lunga, che anche per pratiche normali come la richiesta di certificati richiede di dover attendere tempi eccessivamente lunghi che possono creare disagi ai cittadini.

In alcune situazioni, inoltre, viene richiesto anche la presenza della persona interessata per poter tutelare il diritto alla privacy e questo finisce per complicare ulteriormente la trafila perchè si può essere costretti a perdere giornate di lavoro per essere presenti agli sportelli al momento richiesto. Proprio per questo motivo per un’operazione come la richiesta di cittadinanza di cui possono avere bisogno gli stranieri si è deciso per la città di Milano di rendere più snello la procedura da seguire e quindi non sarà più necessario passare dal Tribunale per ritirare il casellario penale, documento ritenuto fondamentale per effettuare la richiesta, ma sarà possibile riceverlo via internet grazie a un nuovo accordo che è stato stabilito nella giornata di ieri e che permetterà alla Procura di spedire direttamente quanto necessario alla Prefettura.

Leggi tutto »

Proteste a Milano per le case ai rom

Rom

Rom

Uno dei punti su cui ha sempre puntato in modo particolare l’amministrazione comunale milanese è la lotta all’immigrazione clandestina volta a rendere la città maggiormente sicura e a diminuire il numero di furti che si verificano in città. In questi giorni nel capoluogo lombardo si sta però lavorando per la costruzione di un nuovo rifugio che andrà a sostituire l’attuale alloggio abusivo dove i rom potranno radunarsi e proprio nei pressi di via Padova, il luogo dove la convivenza tra milanesi e stranieri appare sempre piuttosto difficile ed è per questo che un gruppo di mille leghisti ha scritto una lettera di protesta indirizzata al leader del partito, Umberto Bossi.

Leggi tutto »

A Milano arriva la banca dedicata agli immigrati

Extra Banca

Extra Banca

Riuscire ad abituarsi alla vita in un Paese straniero non è mai facile e in particolare per operazioni che si colelgano ad attività come il pagamento delle bollette o il conto in banca, dove non sempre è possibile trovare una persona che fornisce l’aiuto necessario in questi casi.

Proprio per questo scopo è stata da poco inaugurata a Milano in via Pergolesi la prima filiale italiana di Extra Banca, nata appositamente per soddisfare le esigenze dei cittadini immigrati e che sembra sdestinata ad estendere la sua presenza sul territorio italiano anche nei prossimi anni con l’apertura di almeno venticinque sedi nelle varie regioni italiane.

Si vuole comuque sottolineare che non si tratta di un’iniziativa che vuole discriminare i cittadini stranieri, ma bensì facilitarsi nelle situazioni che riguardano il proprio conto corrente e che vuole essere espressione che l’Italia si sta trasformando sempre di più in un società multietnica, come ha avuto modo di evidenziare con soddisfazione anche il Presidente Napolitano.

Leggi tutto »

Il Naga sempre a sostegno dei rom

Campi rom

Campi rom

Dall’inizio del 2010 sono stati più di venti gli sgomberi che sono stati effettuati nella città di Milano nelle varie zone di stanziamento dei rom e questo in alcuni casi ha scatenato delle polemiche nei confronti dell’attaggiamento dell’amministrazione comunale che spesso viene ritenuta non rispettosa dei diritti di queste persone.

Il vicesindaco Riccardo De Corato, che è uno dei principali sostenitori di questa politica, ci tiene comunque a precisare che queste decisioni seguono una direttiva che proviene dall’Unione Europea e che ha stabilito già da diverso tempo che non debbano rimanere in un Paese straniero quelle persone che non hanno i mezzi economici per riuscire a sostenersi. La principale motivazione degli allontanamenti che vengono sistematicamente effettuati nei confronti dei rom è data soprattutto dalla volontà di proteggere i cittadini milanesi che spesso avvertono un senso di precarietà e hanno paura a girare in alcune zone di Milano considerate “a rischio”.

Leggi tutto »

I milanesi solidali con i rom

romNei giorni scorsi abbiamo parlato dell’operazione di sgombero effettuata da polizia e carabinieri presso il campo rom di via Rubattino da dove sono stati fatti allontanare ben duecento persone, tra cui quaranta bambini, con l’obiettivo di cercare di far crescere la sicurezza dei cittadini milanesi.

Tra le persone che si erano mostrate contrarie a questa decisione c’erano le maestre dei bambini, che qualche giorno prima avevano organizzato una fiaccolata di solidarietà, ma non erano riuscite nel loro intento. Ora, però, le manifestazioni di appoggio per queste persone che si sono trovate improvvisamente senza un posto dove dormire, stanno continuando e in prima linea c’è certamente un’associazione come il Naga, che si occupa di fornire assistenza gratuita ai senza dimora. Gli uomini al momento stanno cercando di trovare rifugio in fabbriche e palazzi abbandonati anche per i componenti delle loro famiglie, ma ovviamente in un periodo freddo come questo non rappresenta la soluzione ideale e la maggior parte di loro sono ospitati nelle sedi della Caritas, anche se si tratta solo di una soluzione temporanea.

Leggi tutto »

Islam, immigrazione e sicurezza-un dibattito

Angela Ronchini e altri
Si è tenuto nella serata di venerdì 30 ottobre a Sesto San Giovanni il convegno “Islam e Mondo Occidentale – Immigrazione, integrazione, sicurezza per una nuova politica del territorio” al quale hanno partecipato oltre agli esponenti regionali e nazionali di “Libertà e Futuro” (il presidente Daniele Baldini,la coordinatrice Angela Ronchini, i coordinatori territoriali Pasquale Piccinocchi, Simone Temporiti e Vincenzo Basso) anche personalità di spicco del mondo politico-culturale regionale e nazionale. Un dibattito interessante che ha coinvolto tutti i presenti in sala e dove si sono toccate tutte le problematiche legate all’integrazione e alla condizione della persona nel mondo islamico. Interessante e con grandi spunti di riflessione l’intervento della dottoressa Adriana Bolchini (presindente nazionale O.DD.II) che ha tracciato una panoramica perfetta sulla condizione femminile nel mondo islamico, così come quello dell’Assessore Regionale al Territorio e Urbanistica Davide Boni che si è soffermato principalmente sulle problematiche legate alla difficoltà di integrazione tra due culture differenti. Il capogruppo del PDL al Comune di Sesto San Giovanni, Antonio Lamiranda ha parlato del “perché di un no” alla Moschea, mentre la dottoressa Clara Rinaldo (vice-presidente Commissione Pari Opportunità Lombardia) si è soffermata sui risultati ottenuti dalle donne in questo ultimo anno. Interessante anche l’intervento dell’avvocato Patrizia Zaffagnini (Dipartimento Giustizia LF) la quale ha parlato della giurisprudenza nell’Islam e della proposta di LF sulla regolamentazione delle Moschee. A chiudere il dibattito è stata la giornalista Karima Moual.

Leggi tutto »

Santa Francesca restituita

null
Domenica 4 ottobre, dopo un lungo periodo di restauro, ha riaperto la chiesa di Santa Francesca Romana. Ci sono state delle attività per celebrare l’evento, tra le quali una visita guidata alla chiesa. La cosa più importante è stata sicuramente la visita dell’arcivescovo Tettamanzi.

Nello stesso giorno, ci sono state le feste patronali nei quartieri Niguarda e Adriano. Quest’ultimo sale agli onori della cronaca anche per altri due motivi. Il primo è la raccolta di firme contro la trasformazione del campo nomadi via Idro in un campo di transito per nomadi provenienti da altri accampamenti. Chi protesta, sostiene anche che i soldi stanziati potrebbero essere utilizzati in altri modi, come la costruzione della scuola media. Il secondo, più leggero, è che domenica 11 ottobre verrà completato il parco di via Adriano e verrà inserito nel Parco della Media Valle del Lambro.