Iulm

Alla Iulm laurea honoris causa a Tornatore

TornaoreOggi l’Università Iulm di Milano è stata teatro di un’importante cerimonia  che si è tenuta in aula Magna per la proclammazione della laurea honoris causa  in Televisione, Cinema e New Media conferita al regista Giuseppe Tornatore, che nella prossima cerimonia degli Oscar che si terrà il prossimo febbraio rappresenterà l’Italia con il suo nuovo film “Baarìa”.

Il regista siciliano si è dichiarato onorato per il riconoscimento visto che nel corso della sua carriera da studente non era riuscito ad ottenere la laurea, ma aveva frequentato solo qualche lezione alla facoltà di lettere di Palermo e ha manifestato ulteriore soddisfazione perchè sarebbe stato il sogno di suo papà vederlo diventare dottore. Tornatore ritiene importante sottolineare quanto il cinema sia un aspetto fondamentale per la nostra cultura e lui con i suoi film è sicuramente un grande maestro perchè riesce a diffondere il nome del nostro Paese anche all’estero, come aveva già fatto qualche anno fa quando aveva vinto l’Oscar per “Nuovo cinema Paradiso”.

Leggi tutto »

Gli studenti milanesi pronti per Roma

ge.jpg

Ancora cortei, ancora manifestazioni nel mondo della scuola. Tiene duro il movimento studentesco di protesta contro la riforma del sistema scolastico del ministro Gelmini. Questa mattina un centinaio di studenti delle università milanesi e delle superiori si sono ritrovati davanti alla stazione centrale e hanno dato vita a un corteo pacifico che è arrivato davanti alla stazione di Porta Garibaldi. Uno dei motivi della staffetta da stazione a stazione è stato quello di richiedere prezzi più bassi e accessibili per andare a Roma venerdì quando si svolgerà la manifestazione nazionale della scuola. Troppi i 70 euro necessari per il viaggio andata e ritorno. Gli studenti propongono un prezzo di 20 euro. Alla stazione Garibaldi hanno incontrato un rappresentante di Trenitalia, che riferirà all’azienda dell’incontro al fine di prendere una decisione. Intanto gli studenti hanno fatto sapere che se devono pagare il prezzo intero occuperanno i binari. Parole dure sono giunte dal vicesindaco De Corato che ha parlato di ricatto da parte degli studenti, perché dopo aver reso difficile la mobilità in città con le manifestazioni ora vogliono lo sconto comitiva per Roma e se non lo ottengono minacciano di occupare i binari.