A palazzo Marino nasce la consulta rom

Popolazione rom
Popolazione rom

Uno degli aspetti principali che hanno caratterizzato la campagna elettorale condotta da Giuliano Pisapia e che l’hanno poi portato alla conquista della poltrona di sindaco è stata certamente l’idea dell’accoglienza nei confronti delle popolazioni straniere e in particolare di quelle più sfortunate che scelgono di trasferirsi in Italia con la speranza di migliorare le loro condizioni di vita ed è per questo che per cercare di venire in aiuto al nuovo primo cittadino che un gruppo di dodici rom, regolari e irregolari, che vivono a Milano, hanno costituito una consulta per mettere in atto alcune delle azioni da compiere.

Si tratta di un segnale ben preciso che vuole sottolineare la volontà di interrompere la politica attuata dall’ex vice sindaco Riccardo De Corato, principale sostenitore degli sgomberi attuati nel periodo in cui a guidare il capoluogo lombardo era Letizia Moratti ed è per questo che alcune delle ricerche che verranno avanzate sarà lo stop agli alle operazioni di allontanamento degli stranieri e un maggiore utilizzo delle risorse umane messe a disposizione dalla presenza dei rom. I componenti di questa nuova associazione che verrà ufficialmente presentata sabato prossimo sono molto orgogliosi di questa iniziativa e hanno così voluto evidenziare che gli oltre cinquecento sgomberi realizzati negli anni passati non hanno portato a particolari risultati, ma soprattutto al dover sostenere altissimi costi sociali per tutta la popolazione presente a Milano.

La Consulta ha inoltre evidenziato che negli ultimi anni le idee politiche di De Corato hanno portato a fomentare la “paura dello zingaro” nei milanesi anche nei casi in cui non c’erano particolari pericoli ed è per questo che è importante cercare di evitare la diffusione di idee razziste e discriminatorie nei confronti di chi merita comunque rispetto anche se appartenente a una cultura diversa.

Immagina tratta dal sito www.frontierenews.it

Bookmark and Share

Articoli simili

One Response to “A palazzo Marino nasce la consulta rom”

  1. 1
    uptodate Says:

    Nowhere in your rambling, incoherent post was there any sign of intelligence. I provide you with no points and may God have mercy in your soul.

Leave a Reply