Multa a Vasco Rossi dal Comune di Milano

Vasco Rossi - San Siro

Vasco Rossi - San Siro

Uno degli eventi che molti appassionati di musica rock non hanno voluto perdere in queste serate di inizio estate è stato il concerto di Vasco Rossi, che presso lo stadio di San Siro è stato protagonista du ben quattro serate in cui ha regalato emozioni ai tantissimi presenti nel corso delle quattro serate in programma, anche se nei confronti del rocker emiliano il Comune di Milano non è stato certamente clemente.

Il live, infatti, in una delle serate non ha rispettato l’orario che era stato imposto dal regolamento per poter tutelare la tranquillità degli abitanti della zona e di questo anche lo stesso Vasco ne era consapevole, ma trascinato dall’esaltazione e dall’entusiasmo del momento ha deciso di dedicare al pubblico presente una canzone in più e non ha scelto un titolo a caso tra i tanti successi della sua carriera, ma “Vita spericolata” che ha voluto dedicare proprio al Comitato contro il rumore, una dimostrazione quindi di non essere del tutto d’accordo con le norme che sono state messe in vigore. Il mancato rispetto degli orari comporterà al Blasco una milta di 1.000 euro che gli è stata inflitta da Palazzo Marino che ha deciso di seguire quanto era già stato deciso dalla vecchia legislazione con a capo di Letizia Moratti, anche se nell’artista ci sarà comunque un piccolo rammarico per il pagamento di questa sanzione visto che il concerto era iniziato con un’ora di ritardo a causa di un suo dolore alla schiena.

Il nuovo assessore all’Ambiente Pierfrancesco Maran ha quindi voluto sottolineare che la giunta di cui lui fa parte tiene in modo particolare all’organizzazione di grandi eventi in città che possano coinvolgere la popolazione ed è per questo che nei prossimi mesi si punterà ad allargare il numero di concerti di inserire in calendario, ma questo non deve comunque danneggiare chi ha bisogno di tranquillità e il rispetto degli orari è un elemento che andrà comunque preso in considerazione da tutti. I quattro concerti che hanno avuto per protagonista Rossi sono stati un vero e proprio successo visto che nel complesso vi hanno assistito 250 mila persone ed è per questo che la multa di 1000 euro vuole essere soprattutto simbolica, ma nel caso di ulteriori trasgressioni gli importi non saranno così bassi e si cercherà di definire meglio l’entità delle multe in rapporto agli spettatori presenti.

Immagine tratta dal sito www.flickr.com

Bookmark and Share

Articoli simili

One Response to “Multa a Vasco Rossi dal Comune di Milano”

  1. 1
    Alessandra Vultaggio Says:

    Sono felice di apprendere che nel caso di Vasco Rossi sia stata prontamente applicata la legge e la relativa sanzione necessaria in caso di disturbo della quiete pubblica. Non posso dire che si verifichi lo stesso con la musica abusiva a volumi intollerabili che noi cittadini adiacenti il parco di via fabio massimo siamo costretti a subire da un anno a questa parte ogni fine settimana dalle prime ore del pomeriggio fino alle prime ore del mattino senza che le forze dell’ordine, più volte sollecitate, si siano mai degnate di intervenire.
    E’ una situazione indegna in cui noi cittadini passiamo ore a discutere con la polizia locale su chi debba intervenire senza venirne a capo e intanto gli abusivi si fanno beffa dei nostri diritti calpestandoli. forse che una multa nei loro confronti non sarebbe così redditizia per le casse pubbliche? o forse che un intervento risolutivo per cacciarli suscita il timore di polizia e amministrazioni comunali? dov’è la giustizia?

Leave a Reply